Cosa serve per la ricostruzione unghie? guida all’acquisto

cosa serve per la ricostruzione unghie

Vorresti iniziare la tua carriera da onicotecnica? Vediamo insieme cosa serve per la ricostruzione unghie.

Partiamo dagli strumenti indispensabili, da cui nessuna nails artist può prescindere!

cosa serve per la ricostruzione unghie? attrezzatura

1) primo fra tutti sicuramente la lampada:

hai un ampia varietà di scelta per questo strumento.

I modelli più basilari, ormai utilizzati quasi solamente dalle principianti, sono le lampade Uv, a 4 bulbi da 9 watt cad.

Sono uno strumento iper collaudato con cui puoi far catalizzare sia i gel da ricostruzione che gli smalti semi-permanenti. Hanno ormai un costo molto ridotto, puoi trovarle infatti tra i 15 e i 30 euro, a seconda del modello.

La durata media di una lampada Uv è di circa un anno o 1000 ore di utilizzo, infatti trascorso questo periodo inizieranno a diventare meno efficaci e i tempi di canalizzazione tenderanno ad allungarsi notevolmente, e potresti riscontrare alcune fastidiose problematiche in fase di polimerizzazione di alcuni gel.

La seconda opzione che hai, è la lampada led, rispetto a quella Uv riduce notevolmente i tempi di polimerizzazione, ma fai attenzione perché non tutti i gel da ricostruzione possono essere catalizzati in led.

Questo tipo di lampada è ideale per il semipermanente e per catalizzare tutti i gel color, in pochissimi secondi.

La scelta migliore, almeno secondo me, è la lampada Uv-led. Sono lampade che hanno nello stesso diodo, sia luce Uv che led.

Sono le più utilizzate dalle onicotecniche esperte, perché riducono notevolmente i tempi di lavoro e in più si possono utilizzare con qualsiasi prodotto in commercio.

Da pochissimo sono disponibili in commercio anche le lampade a led bi-frequenza (365-405 mm). Le stiamo testando in questi giorni e per ora stanno dando risultati fantastici.

Catalizzano sia qualsiasi tipo di prodotto, Uv o Led, in tempi drasticamente più brevi.

Quando acquisti una lampada, tieni in considerazione anche la sua vita utile.

Mi spiego meglio, è vero che le lampade Uv, costano meno, ma hanno una durata media di 1000 ore, contro quella di una lampada Led che è di 50000 ore.

Quindi una spesa maggiore potrebbe essere più che ammortizzata dalla maggiore durata

Se stai cercando una lampada valida per iniziare la tua carriera da onicotecnica ti consiglio la lampada uv-led Trilly è una lampada professionale a 48 watt, decisamente performante 

lampada uv led trilly

Se lo desideri puoi acquistarla direttamente dal nostro shop on line in promozione al prezzo di 28,80

2) lime

anche se sembra un attrezzo banale, diventerà il tuo principale alleato o nemico, quando farai ricostruzione.

Il mio consiglio è quello di acquistare lime di buona qualità, tanto il prezzo non si discosta molto da quelle economiche, e di grane differenti.

Ricorda che più il n° della grana è grande, più la grana è fine, quindi limerà meno.

Il consiglio è quello di acquistare almeno una lima grana 120, e una 180, in modo che tu riesca sia a modellare che rifinire.

3) nail form e tip

sono i due “supporti” su cui realizzerai la ricostruzione.

Di nail form, o cartine come vengono spesso chiamate, ne esistono di moltissime tipologie, troverai sicuramente quella che fa al caso tuo.

Dagli allungamenti estremi che farai dopo aver frequentato un corso ricostruzione avanzato, a quelle per allungamenti più semplici.

La cosa importante quando acquisti le nail form, è controllare sempre che abbiano una buona chiusura e siano sufficientemente rigide per sostenere il tuo allungamento durante tutto il lavoro. I costi delle nail form variano molto a secondo del modello che sceglierai, mediamente partiamo dai 5 euro per un rotolo da 500pz, fino a 25 euro per quelle con il rinforzo (nail form per allungamenti estremi).

Se sei all’inizio, ti consiglio di acquistare ugualmente, delle cartine con il rinforzo, normalmente è una lamina di alluminio posizionata sotto la lunetta.

Normalmente vengono utilizzate per allungamenti importanti, o per forme estreme, però sono le nail form che danno miglior stabilità e rigidità durante il lavoro, e se sei una principiante questo potrebbe esserti veramente molto utile.

Per quanto riguarda le tip, invece, è più probabile che tu le utilizzi sono per il primo periodo, quando applicare la cartina sarà ancora poco agevole.

Se decidi di acquistare le tip, ricordati anche il cutter e la colla!

4) Buffer

è una lima a grana molto sottile, di solito a forma di cubotto. E’ la prima lima che utilizzi quando ricostruisci, serve infatti per opacizzare l’unghia naturale e prepararla alla stesura dei gel.

5)Pads

sono quadrotti in cellulosa, che servono per sgrassare l’unghia

6) Pennelli per ricostruzione

anche qui ne esistono di tutte le forme e prezzi, il mio consiglio è quello di partire già con un pennello di qualità discreta, che puoi trovare in commercio a partire dai 6 euro.

La forma che raccomandiamo nel nostro corso ricostruzione unghie è la lingua di gatto, ti consente infatti di riuscire a lavorare vicino alle cuticole senza eccessive sbavature.

7)Un ‘altra cosa serve per la ricostruzione unghie è il cuscino aspiratore, non è uno strumento obbligatorio, ma mi sento di raccomandartelo fortemente, serve ad aspirare la maggioranza della polvere che si genera quando si limano le unghie, dopo aver applicato il gel.

Credimi di polvere se ne forma veramente tanta, e respirala tutta è un vero peccato!

8)Fresa, anche questo non è uno strumento obbligatorio, soprattutto all’inizio, richiede infatti molta attenzione nell’utilizzo, ma non appena il tuo giro di clienti si sarà allargato, vedrai che diventerà fondamentale.

Inoltre con la fresa puoi eseguire anche il servizio di manicure russa, ti lascio il link se sei interessata ad approfondire l’argomento. Nel post trovi anche qualche consiglio su come scegliere la fresa giusta e le punte migliori, per evitare di spendere soldi inutilmente.

cosa serve per la ricostruzione unghie? ora vediamo i prodotti obbligatori

1)Pre nail o primer, sono due prodotti che servono a preparare l’unghia. In particolare il pre nail, è un deidratante dell’unghia non acido, indicato sulle unghie con iperidrosi, mentre il primer è un prodotto acido, quindi più invasivo.

Il mio consiglio è quello di preferire sempre, tranne in casi veramente difficili, il pre nail o nail prep. le unghie delle tue clienti ti ringrazieranno.

2)Pre nail gel, o bonder. E’ un gel che serve a far aderire il costruttore all’unghia naturale, esistono anche qui moltissime alternative, a te scegliere quella più comoda.

3)Gel da costruzione, o builder. Qui puoi sbizzarrire la tua fantasia, infatti in commercio ci sono moltissimi tipi diversi di gel costruttori,con densità, viscosità e caratteristiche molto differenti.

Il mio consiglio è di farti consigliare, da chi è più esperto almeno in una fase iniziale alla scelta del gel più giusto per te e per il tuo modo di lavorare.

Se vuoi qualche info in più sui gel da ricostruzione che vendiamo maggiormente ti basta cliccare qui.

4)Gel finish, o sigillante. A meno che tu non abbia deciso di optare per una ricostruzione eseguita con un gel monofasico, avrai bisogno sia del fonder, che del gel finish.

Questo tipo di gel si divide in due tipologie principali, una con dispersione (ossia va sgrassato, dopo averlo catalizzato) e una senza.

I gel senza dispersione, servono principalmente per nail art, sono infatti gli unici su cui si possono applicare le polveri, come la mirror o la chrome.

Sono inoltre decisamente più lucidi, fai attenzione però perché la durata nel tempo è molto più limitata rispetto ad un gel tradizionale con dispersione.

5) Cleanser, è il prodotto che ti permette di eliminare la dispersione (strato appiccicoso) , che ottieni dopo aver catalizzato i gel.

Questo è cosa serve per la ricostruzione unghie, per iniziare a farla in modo serio e professionale però ricorda che oltre ad acquistare prodotti di qualità è fondamentale frequentare anche dei corsi unghie professionali.

La pratica e la formazione continua sono indispensabili per chi vuole fare della ricostruzione unghie una professione.

Quindi non fermarti al primo corso, ma prosegui il tuo cammino con tutti i corsi di perfezionamento unghie

Se hai bisogno maggiori informazioni su cosa serve per la ricostruzione unghie, puoi scriverci a info@tamburrino.care oppure puoi seguirci su facebook cliccando qui

Se sei appassionata del mondo nails ti consiglio di leggere anche questi post che abbiamo pubblicato:

come applicare lo smalto semipermanente: step by step

come scegliere il semipermanente

come scegliere la fresa perfetta

forma delle unghie: quale scegliere

manicure russa: tutto quello che devi sapere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here