Come scegliere la fresa! I consigli di una master!

come scegliere la fresa

Se devi scegliere una fresa per il tuo lavoro di onicotecnica, ti consiglio di leggere quello che ha scritto la “nostra” Master Marilena Zanin!

La fresa è ormai uno strumento di lavoro indispensabile per qualunque onicotecnica professionale, viene infatti utilizzata sia in fase di preparazione grazie alle tecniche di Dry Manicure, sia in fase di ricostruzione che di refile.

COME SCEGLIERE UNA FRESA?

Cosa guardare?

Come per tutti gli strumenti di lavoro, ma in particolare per la fresa, ti consiglio di affidarti ad un tecnico di tua fiducia, che sia in grado di illustrarti le reali potenzialità dello strumento che utilizzerai di più durante la giornata.

Un tecnico, che sia in grado di consigliarti, l’acquisto migliore per le tue esigenze, scegliendo il modello più adatto al tuo tipo di lavoro, e soprattutto un tecnico a cui potete rivolgervi in caso di necessità o problemi.

Vediamo insieme le caratteristiche principali che devi considerare nella tua scelta:

1° Una buona Fresa deve avere una “velocità” di almeno 30.000, meglio se 35.000 o più, l’importante è che siano EFFETTIVI.

Si! Effettivi ! hai capito bene! Non tutto quello che è scritto …corrisponde al vero …

Molto spesso si trovano modelli esteriormente identici ma poi sul pratico ….la differenza esiste …eccome! Te ne accorgi subito al primo utilizzo!

2°Inoltre, altrettanto importante, anzi fondamentale e’ il MANIPOLO.

Le caratteristiche che devi cercare in un manipolo sono:

  • leggerezza
  • pochissime vibrazioni, meglio se quasi impercettibili, perché in caso contrario oltre, a trasmettere una sensazione fastidiosa alla cliente, e realizzare un lavoro non perfetto, potrebbe crearti qualche “fastidio” alla mano e al polso.
  • economico, si perché mentre la fresa ha una vita lunghissima il manipolo dopo qualche anno di uso intenso tende a rompersi, e avere la possibilità di rimpiazzarlo senza essere costretti a ricomprare la fresa non è male!

CONSIGLI PRATICI

RicordatI che la Fresa ha 2 polarità, o sensi di rotazione, orario e antiorario.

Sciegliere la giusta polarità è fondamentale per la riuscita del lavoro e per non danneggiare l’unghia della cliente.

Per una buona durata del manipolo è

Importantissimo è azzerare la velocità rotazione e non spegnere la fresa prima di cambiare il senso di rotazione! E’ una delle principali cause di rottura del manipolo, subito dopo la mancata pulizia dello stesso!

Ricordatii inoltre che una fresa, con buoni giri e un buon manipolo, da sola non garantisce un risultato eccellente, deve infatti essere accompagnata da una buona Punta (A SECONDA DEL LAVORO DA EFFETTUARE).

Scegliere la punta giusta, per forma e materiale, ti porterà a non EFFETTUARE PRESSIONE eccessiva sulla LAMINA UNGUEALE , riducendo di moltissimo la possibilità di creare danni.

Altro aspetto fondamentale è lavorare sempre in parallelo alla lamina ungueale , non soffermandosi troppo sullo stesso punto, utilizzando la velocità giusta per il lavoro che stai eseguendo.

Soprattutto ricorda di non LAVORARE MAI in sospensione, ma appoggia sempre le mani sull piano di lavoro.

Inoltre tiene ben saldo il dito della cliente su cui stai lavorando, cosi da avere una corretta percezione della pressione che stai esercitando.

Ultima “avvertenza” se ti soffermi troppo a lungo su un punto, mentre lavori a giri alti, scotterai la cliente, mentre a giri bassi creerai un solco!

QUANDO USARE UNA FRESA

Agli arbori delle prime ricostruzioni, la Fresa non veniva utilizzata.

Ora…direi che e’ essenziale! Una professionista del settore deve saper usare sia la Fresa che la Lima!

Coesistono entrambe e nessuna sostituisce l’altra x nessuna ragione!

La Fresa e’ indispensabile per la DRY MANICURE O MANICURE RUSSA ed in fase di REFILE (per abbassare la struttura, riposizionare l’APICE o accorciarla). , Riduce i tempi di lavorazione, e la fatica, inoltre nel caso della DRY MANICURE, ci assicura un giro cuticola perfetto.

Questo però non significa che l’operatrice non debba saper usare la lima, anzi!

La lima definisce una struttura corretta, ed è obbligatorio per qualunque onicotecnica saperla usare alla perfezione.

Naturalmente, imparare ad usare la lima comporta sacrifici, molta manualità, molti corsi di formazione ma, una volta acquisita la conoscenza, è per sempre!

Buon Lavoro.

Marilena Zanin

Marilena è la “nostra” Master, onicotecnica con tanti anni di esperienza ed estetista per vocazione…inoltre è responsabile di tutta la formazione presso la nostra struttura!

Se hai piacere, è sempre disponibile a darti il giusto consiglio e un parere professionale.

La puoi incontrare ad uno dei suoi corsi, ti consiglio, se stai approcciando alla fresa, il corso di manicure russa, è gratuito e indispensabile per un’onicotecnica!

Oppure se sei già onicotecnica, ma desideri approfondire le tue conoscenze, ti consiglio uno dei corsi gel avanzati, sono corsi con massimo 6 persone, durante i quali avrai modo di acquisire tantissime informazioni, fare molta molta molta pratica ed essere seguita passo a passo da Marilena!

Ricorda di seguirci su Facebook o su instagram

Se sei appassionata del mondo nails ti consiglio di leggere anche questi post che abbiamo pubblicato:

come applicare lo smalto semipermanente: step by step

come scegliere il semipermanente

forma delle unghie: quale scegliere

manicure russa: tutto quello che devi sapere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here