Trattamenti per capelli danneggiati

trattamenti per capelli danneggiati

Hai i capelli danneggiati, secchi o rovinati? Scopriamo insieme i migliori trattamenti per capelli danneggiati e come ottenere nuovamente una chioma da sogno.

I capelli possono danneggiarsi e rovinarsi per tantissimi motivi e comportamenti che quotidianamente adottiamo senza rendercene conto.

Basta infatti un utilizzo eccessivo di strumenti come phon e piastra, o l’utilizzo di prodotti chimici come decolorazioni, tinture o stirature, per rendere eccessivamente secchi, disidratati e sfibrati i capelli.

I trattamenti per capelli danneggiati disponibili sul mercato sono tantissimi, e tutti promettono soluzioni miracolose con pochissime applicazioni, ma non sempre, purtroppo, questo corrisponde al vero.

Penso sia necessario, per trovare la soluzione migliore, dividere in due macro categorie la tipologia di danni che possiamo arrecare ai nostri capelli:

  1. danno da calore
  2. danno da trattamento chimico

Trattamenti per capelli danneggiati

Per i capelli danneggiati da calore, la soluzione è più semplice, basterà utilizzare qualche piccolo accorgimento e i prodotti giusti, per ottenere in pochissimo tempo un effetto apprezzabile.

Per i danni da trattamento chimico purtroppo spesso la soluzione è più lunga e non sempre possibile, ed è per questo che è consigliabile utilizzare prodotti specifici per proteggere i capelli durante il trattamento piuttosto che correre ai ripari dopo che il danno si è creato.Partiamo dai capelli danneggiati dal calore.

Se siamo solite utilizzare quotidianamente la piastra, perchè senza un liscio perfetto non si può uscire di casa, è obbligatorio utilizzare un ottimo prodotto termo-protettivo.

Ne esistono moltissimi, spray, sieri e creme, la nostra scelta però non dovrebbe dipendere solo dalla comodità di utilizzo ma soprattutto dall’efficacia.

Solitamente i prodotti in crema offrono una protezione migliore rispetto agli spray, oltre ad avere un effetto cosmetico decisamente più apprezzabile.

Una buona crema termoprotettiva, oltre a “riparare” la nostra chioma dall’eccessivo calore, potrà offrirci anche un miglior effetto liscio e capelli più morbidi anche dopo la sessione di piastra più intensa del mondo.

Il prodotto che attualmente preferisco è la crema liscio assoluto di barex, unisce ad una protezione perfetta anche un liscio che dura a lungo e non teme neanche le giornate più umide, e capelli effetto seta…

Se temi che la crema possa appesantire i capelli, non preoccuparti perchè ti assicuro che se utilizzata nelle giuste quantità e quando utilizzi la piastra, non correrai nessun rischio.

Se invece non sei una “piastra addicted”, ma ti limiti all’utilizzo del phon, puoi optare tranquillamente per un terrmo-protettivo spray, il calore a cui sono sottoposti i tuoi capelli è decisamente inferiore rispetto a quello generato dalla piastra.

Oltre al termo-protettivo, dovrai comunque utilizzare uno shampoo e una maschera adatti ai tuoi capelli, che siano in grado di nutrire e idratare senza appesantire e soprattutto senza risultare aggressivi.

Anche in questo caso hai solo l’imbarazzo della scelta, cerca il prodotto più adatto alle tue esigenze, e concediti il tempo di eseguire la tua hair routine ogni volta che lavi i capelli.

Che tu decida di utilizzare uno shampoo lisciante, ristrutturante o semplicemente idratante, ricorda di utilizzare sempre almeno un pochino di balsamo per aiutarti a districare i capelli, senza rovinarli e una volta a settimana concediti una maschera, anche se i tuoi capelli sono sottili.

Trattamenti per capelli danneggiati

Siamo arrivati alla seconda macro causa, capelli danneggiati da trattamento chimico.

Come anticipato, la soluzione a questo tipo di danno non sempre è possibile, e quasi mai è semplice e immediata.

Ti sarà capitato di vedere più volte il risultato di qualche decolorazione un pò “ardita”, o di una stiratura fatta in casa…

ll risultato di questi servizi tecnici, soprattutto quando eseguiti senza perizia e capacità, è l’esatto opposto di ciò che volevamo inizialmente.

Speravamo in quel bellissimo effetto degradè tanto di moda, o quel gioco di contrasti visto sul giornale, e invece al termine della decolorazione, ci troviamo in testa una scopa di saggina, con un cespuglio di capelli che hanno la morbidezza della paglia o della carta vetrata.

Quando arriviamo a questo punto, purtroppo dobbiamo armarci di santa pazienza, e di un’ottima maschera da applicare con costanza e sperare che il miracolo accada.

E’ molto più semplice, invece utilizzare prodotti specifici che proteggono i capelli durante il trattamento chimico.Il più famoso e sicuramente non a caso, è Olaplex.

E’ una linea completa per il trattamento dei capelli danneggiati, comprende due sieri, uno shampoo, un conditioner, un fluido anti-crespo e un termo protettivo, oltre ai 2 prodotti che hanno reso celebre questa linea, il mitico olaplex n1 e n2

Se vuoi maggiori informazioni sulla linea Olaplex e vuoi scoprire quale prodotto olaplex fa per ti consiglio di leggere questo post:

scegli il prodotto olaplex giusto per te

Invece se stai per cimentarti in una decolorazione, in un colorazione o stiratura, ti consiglio di prendere seriamente in considerazione l’utilizzo di olaplex n1 e 2

Olaplex monouso n1 + n2

Da poco questo fantastico duetto, è disponibile anche in formato monodose, oltre che nelle varianti Olaplex Travelling Kit e Olaplex Salon intro Kit.

Ti basterà aggiungere qualche ml di Olaplex n1, nella “pappetta” della decolorazione o della tinta che stai per applicare, e il gioco è fatto.

Oltre a proteggere i tuoi capelli da danni accidentali, Olaplex andrà a ricostruire i ponti disolfuro, che sono la struttura fondamentale dei capelli.

Cosa sono i legami disolfuro e come agisce Olaplex?

I legami disolfuro, sono presenti in tutti gli strati del nostro capello, li troviamo infatti sia nella cuticola, che nella corteccia che nel midollo.La struttura interna dei nostri capelli è formata da microfibrille, che assomigliano a “scale a chiocciola” intrecciate tra loro.

Fino a quando le microfibrille rimangano “allineate” e compatte, il capello ha una buona resistenza alla torsione, alla flessione e conserva un aspetto sano, quando invece il “collante” si rompe, i capelli si danneggiano.

I ponti disolfuro sono il componente principale del “collante” che tiene unite  le microfibrille e quindi sani e forti i capelli.

I risultati di ponti disolfuro rotti sono:

  • Doppie punte
  • Effetto crespo
  • Colore opaco o spento
  • Secchezza, assottigliamento e fragilità

Quando un legame disolfuro si rompe, possono succedere due tipi di reazione:

-il singolo componente di idrogeno solforato si accoppia con una singola molecola di ossigeno, in questo caso non si crea nessun danno.

-il singolo componente di idrogeno solforato si accoppia con 3 molecole di ossigeno, creando S03, o gruppo solfato che “mangia” le proteine dei capelli.Olaplex, con la sua molecola Bis-Aminopropyl Diglycol Dimaleate, funziona accoppiando il singolo legame di idrogeno solforato più velocemente delle 3 molecole di ossigeno, prevenendo i danni.

Ecco come usare Olaplex n1

NEL COLORE O PER BALAYAGE 
In 60 gr di colore -> aggiungere 1,875 ml di OLAPLEX no.1
Meno di 60 gr di colore -> aggiungere 1 ml di OLAPLEX no.1

NELLA DECO / DECO IN CUTE 
Da 30 a 60 gr di deco -> aggiungere 1,875 ml di OLAPLEX no.1
Meno di 30 gr di deco -> aggiungere 1 ml di OLAPLEX no.1

NELLA DECO IN CARTINA: 

Da 30 a 60 gr di deco -> aggiungere 3,75 ml di OLAPLEX no.1
Meno di 30 gr di deco -> aggiungere 1,875 ml di OLAPLEX no.1 

Invece Olaplex n2 Bond Perfector 

Ti basterà applicarla come una maschera, saturando i capelli e distribuendo con un pettine a denti larghi. Mantienila in posa per almeno 10 minutiI tuoi capelli ti ringrazieranno

Se sei appassionata di hair care, potrebbero interessarti anche questi post:

come eliminare il giallo dai capelli
Joc care la nuova linea di hair carevegan
i migliori shampoos per capelli bio

Se hai delle curiosità o vuoi maggiori informazioni, contattaci tramite facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here