Pedicure tutto quello che devi sapere

Pedicure

Pedicure tutto quello che devi sapere

Oggi parliamo di PEDICURE! 

In questo articolo vedremo come distinguere un’ipercheratosi da un callo, un tiloma da un’occhio di pernice, oppure un’unghia incarnita o una verruca, per indirizzare eventualmente la Vostra cliente da una podologa o da chi di competenza.

Analizziamo insieme queste anomalie partendo dall’ipercheratosi

COS’É UN’ IPERCHERATOSI?

Ipercheratosi o callosità o ispessimento corneo dell’epidermide

L’IPERCHERATOSI consiste in un inspessimento dello strato corneo dell’epidermide, in corrispondenza di un’area particolarmente sollecitata da un punto di vista meccanico, traumatico o di natura congenita

Può essere di 2 origini:

– FISIOLOGICA cioè causata da microtraumi , contro la scarpa, che portano alla formazione di un DURONE 

Si presenta come un’area circolare PRIVA DI DOLORE, di colore giallo opaco.

pastedGraphic.png

PATOLOGICA: è un’ispessimento ANOMALO della cute  dovuta a problemi  posturali ,di colore giallo opaco ma con PRESENZA DI DOLORE che può portare alla formazione di TILOMI

pastedGraphic_1.pngpastedGraphic_2.png

L’IPERCHERATOSI si forma in corrispondenza di sporgenze ossee o di aree che sfregano eccessivamente e si possono formare a livello:

  • plantare
  • interdigitale cioè tra le dita (vedi OCCHIO DI PENICE)
  • dorsale delle dita
  • sotto l’unghia o nel vallo ungueale

In conclusione l’ipercheratosi o callosità può essere DIFFUSA e pertanto si parlerà di  PLACCA CALLOSA  o DURONE oppure si parlerà di tiloma, di occhio di pernice, di callo subungueale o periungueale.

Pedicure tutto quello che devi sapere

VI CHIEDERETE ….MA COME SI DIFFERENZIA UN TILOMA DA UN CALLO O DURONE?

Il Tiloma, a differenza del callo , e’ un’ipercheratosi che arriva al derma, cioè alle terminazioni nervose causando molto DOLORE, come un chiodo che punge.

Il tiloma non è innervato ne vascolarizzato.

E UN’OCCHIO DI PERNICE…COS’E’?

L’occhio di pernice  non è altro che una callosità INTERDIGITALE, a volte dolorosa, che si presenta ESCLUSIVAMENTE o sul 5° dito (callosità dura) oppure sul 4° dito (callosità molle).

La causa , soprattutto sul 4° dito, è l’IPERIDROSI, cioè la sudorazione eccessiva.

pastedGraphic_3.png

Parliamo invece della VERRUCA…..

COS’E’ UNA VERRUCA?

La VERRUCA è una formazione cutanea indotta dal virus del PAPILLOMA UMANO (HPV).

Può trovarsi in ogni sede del piede ed è alimentata da vasi sanguigni.

Se “PINZATA” provoca DOLORE e presenta i “DERMATOGLIFI” (LINEE DELL’EPIDERMIDE ) INTERROTTI.

Infine la verruca presenta petecchie o puntini come nelle verruche plantari.

pastedGraphic_4.png

MA ORA…COME SI DIFFERENZIA UN TILOMA DA UNA VERRUCA?

Il tiloma si forma esclusivamente nei punti d’appoggio del piede mentre la verruca  può comparire in ogni sede.

Non è vascolarizzato mentre la verruca si.

Presenta dermatoglifi continui mentre la verruca li ha interrotti.

Alla digitopressione provoca dolore mentre la verruca provoca dolore al pinzamento.

Infine la verruca è di orgine virale mentre le cause di un tiloma sono le seguenti:

  • aumento di peso corporeo
  • perdita di peso causando assorbimento del pannicolo adiposo sotto il piede che attutisce il passo
  • modifiche degli appoggi del piede a causa di problemi muscolari od ossei
  • alterazioni muscolo-tendinee come nel caso del DITO A MARTELLO
  • scarpe antinfortunistiche

Se invece Vi trovate di fronte ad un’unghia molto spessa, deforme e molto dura (spesso evidente in molti anziani) si tratta di ONICOGRIFOSI. 

Le cause possono essere scarpe molto strette, cattiva circolazione sanguigna o alterazione della matrice. Molto spesso lo spessore dell’unghia porta alla formazione di calli subungueali (sotto unghia) o periungueali (lungo i valli ungueali),molto dolorosi.

pastedGraphic_5.png

Molta attenzione, altresì, va data ad un’unghia ONICOMICOTICA.

MA COME SI DISTINGUE UN’ONICOGRIFOSI DA UN’ONICOMICOSI?

Molte persone non riconoscono la differenza tra le 2 anomalie e , in modo poco professionale, trattano un’unghia micotica, magari ricostruendola o con un semipermanente!

ATTENZIONE: NON SI FA! …NON C’E’ COSA PIU’ SBAGLIATA! SI CONSIGLIA UNA VISITA DERMATOLOGICA!

L’unghia onicomicotica si presenta di colore giallo, marrone , NON E’ DURA MA HA L’ASPETTO DI UN LEGNO BAGNATO PERTANTO SI SFRIA, SI SFALDA E PRESENTA UN CATTIVISSIMO ODORE! Assolutamente non deve essere ricoperta ed è contaggiosa per le altre dita…pertanto si lavora come ultimo dito, sterilizzando gli attrezzi e con lime monouso. 

Il colore e la forma possono portare a confonderla con un’unghia onicogrifotica ma l’odore e la friabilità sono differenti!

pastedGraphic_6.png

Per concludere …. Parliamo dell’ ONICOCRIPTOSI O UNGHIA INCARNITA.

Si presenta con un frammento d’unghia o specula penetrata nei tessuti molli dei valli ungueali che, se non trattata adeguatamente ed in tempo, porta alla formazione di un GRANULOMA INFETTO E PURULENTO.

Le cause possono essere scarpe a punta, strette, taglio scorretto dell’unghia, alluce valgo, traumi continui contro la scarpa, iperidrosi o forma congenita della lamina ungueale.

pastedGraphic_7.png

Ebbene ….siamo arrivati alla fine della nostra analisi del piede…. con la speranza di averVi chiarito le idee ma soprattutto di averVI trasmesso la consapevolezza che, il non poter o voler  effettuare una pedicure curativa , non Vi deve limitare nella conoscenza….

.perchè potete sempre trasmettere alle vostre un buon consiglio e soprattutto tanta professionalità!

Come sempre grazie alla nostra Marilena.

Se manicure e pedicure sono la tua passione ti consiglio il nostro corso di manicure spa, tenuto da Marilena e inoltre è gratuito

Ti ricordo di seguirci anche su Facebook e Instagram

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here