Niacinamide: tutto quello che dovresti sapere

Niacinamide tutto quello che devi sapere
Condividi il post

La Niacinamide il nuovo must have della cosmetica! Tutto quello che dovresti sapere, per iniziare ad utilizzarla nella tua beauty routine.

Conosciuta anche come Vitamina B3 è una molecola estremamente versatile e benefica per la salute della nostra pelle.

Numerosi studi, infatti, hanno ormai confermato le innumerevoli qualità della Niacinamide, dall’azione anti-ossidante, alla capacità di regolare l’eccesso di sebo, di ridurre i pori dilatati e il rossore, fino all’azione depigmentante sulle macchie scure e per finire una buona azione antirughe.

Questi sono solo alcuni dei motivi per cui dovresti iniziare a utilizzare prodotti di skin care, creme o sieri, che contengano buone percentuali di niacinamide. 

È necessaria infatti una percentuale di almeno il 4% perchè l’azione sia apprezzabile.

Che tu decida di utilizzare un Siero Niacinamide o Crema Niacinamide, la tua pelle apprezzerà immediatamente i benefici risultando immediatamente più tonica, compatta e uniforme.

Per quali tipi di pelle è adatta la Niacinamide?

Praticamente tutti, grazie alla sua versatilità; che tu abbia una pelle sensibile, grassa, con qualche fastidiosa ruga o con piccole macchie cutanee, la Niacinamide svolgerà un’azione diversa ma egualmente efficace su tutti i tipi di pelle. In particolare:

Pelle sensibile: una crema con Niacinamide è in grado di svolgere un’azione lenitiva e antinfiammatoria.

Pelle grassa, impure con tendenza acneica: svolge un’azione antibatterica, lenitiva e sebonormalizzante.

Antiage: contrasta l’invecchiamento cutaneo, e attenua visibilmente le piccole rughe.

Macchie cutanee: svolge un’azione schiarente e depigmentante, contrastando i danni dei raggi UV.

Ottimo anche come idratante, va a stimolare la produzione di ceramidi contrastando la disidratazione.

Scopriamo insieme  tutte le proprietà “magiche” della Niacinamide e perchè è importante nella tua beauty routine.

La Vitamina B3 svolge nel nostro organismo un’azione protettiva per la pelle, favorendo la circolazione sanguigna e quindi la respirazione cellulare.

Il nostro organismo non è in grado di sintetizzarla, per cui è necessario assumerla attraverso alimenti o integratori specifici, oppure utilizzarla in modo topico sulla pelle (per gli usi cosmetici).

Come accennato i benefici sono innumerevoli e gli effetti indesiderati praticamente non sono stati riscontrati, se non un lieve rossore cutaneo in casi molto sporadici e con concentrazioni molto molto alte.

Altro grandissimo vantaggio della niacinamide, è che può essere utilizzata tutto l’anno senza nessun timore o vincolo, a differenza di altri attivi, che risultano essere foto-sensibilizzanti, e quindi devono essere limitati in estate (retinolo, acido salicilico, alpha idrossi acidi)

Donna di 45 anni prima e dopo 8 settimane di applicazione. Diminuzione delle rughe fini.
Donna di 45 anni prima e dopo 8 settimane di applicazione. Diminuzione delle rughe fini.

Niacinamide: tutto quello che dovresti sapere

  1. Rinforza la barriera cutanea: la Vitamina B3 agisce ripristinando la barriera cutanea, con un effetto lenitivo e anti-infiammatorio, stimolando la produzione di lipidi e ceramidi essenziali per la protezione della nostra pelle e aiuta a mantenere la corretta idratazione.  Azione ideale per tutti i tipi di pelle, ma soprattutto necessaria per le pelli non più giovanissime e per quelle particolarmente sensibili. (test in vivo con 2%-3% di niacinamide)
  2. Riduce notevolmente i segni dell’acne: grazie all’elevato potere schiarente e illuminante, la Niacinamide, è in grado di attenuare in modo evidente i segni dell’acne.  Le pelli acneiche traggono enorme beneficio dall’utilizzo costante della Vitamina B3, che è in grado di minimizzare in poco tempo tutte le imperfezioni, le macchie e le irregolarità tipiche di questo tipo di pelle. (riduzione fino al 73% del numero di papule)
  3. Migliora la compattezza della pelle: già dopo pochissime applicazioni il colorito risulterà più luminoso e la pelle raggiante. L’effetto glow che caratterizza l’utilizzo di Niacinamide è visibile sin da subito, grazie alla maggior compattezza e uniformità che questa molecola è in grado di regalare.
  4. Azione anti rughe: essendo la Vitamina B3 un potente anti ossidante, essa è in grado di neutralizzare i radicali liberi tipici dei processi di ossidazione cutanea. Grazie all’azione foto-protettiva e anti-infiammatoria, è in grado di prevenire e condizionare l’invecchiamento cutaneo. Inoltre è in grado di ossigenare la pelle, rendendola immediatamente più “fresca”, giovane e con un aspetto sano. (test in vivo con 4%-5% di niacinamide)
  5. Azione depigmentante: il potere schiarente cosi efficace contro l’acne, si è rivelato altrettanto performante contro le macchie scure o iperpigmentazione, sia che si tratti di macchie solari, dell’età o arrossamenti. Riesce a “correggere” le discromie, perchè lavora sulla melanina. Secondo alcune ricerche, sarebbe necessario almeno il 5% di niacinamide all’interno di un cosmetico, per “garantire” questa azione
  6. Migliora l’idratazione cutanea: aiutando e favorendo la rigenerazione del manto lipidico della cute, permette alla nostra pelle di trattenere più acqua con un conseguente netto miglioramento dell’idratazione e dell’elasticità cutanea. Dai test in vivo si è misurata una riduzione del 27% della traspirazione di acqua.
  7. Normalizza la produzione di sebo: regola e normalizza la produzione di sebo, e di conseguenza tutta la qualità della pelle, limitando rossore e infiammazione che spesso ne derivano. (test in vivo con 2% di niacinamide)
  8. Riduce le dimensioni dei pori dilatati: è in grado di far “contrarre” e ridure le dimensioni dei pori sin dalle prime applicazioni, riducendo in modo visibile la dimensione di quelli dilatati. Il miglioramento della grana della pelle, risulta evidente e apprezzabile già dopo i primi giorni, e i punti neri , i comedoni e i brufoli sono solo un lontano ricordo (test in vivo con 4%-5%di niacinamide)
  9. Protegge dai danni solari: è un validissimo fotoprotettore per moltissimi motivi, infatti è un ottimo anti-ossidante, oltre che un immuno-modulante. Aiuta inoltre a ricostituire la barriera cutanea  e la mantiene sana nel tempo, potenziando i processi di riparazione del Dna. La Niacinamide o Nicotinamide è stata introdotta nel 2017 nelle Linee Guida Oncologiche Americane (e più di recente in quelle italiane) come agente attivo nella prevenzione dei tumori cutanei non melanocitari. 
  10. Azione anti-infiammatoria: l’azione disinfiammante, la rende una preziosissima alleata contro acne, rosacee, dermatiti seborroiche, atopiche e da contatto. Si è rivelata particolarmente efficace anche in caso di eritemi, scottature e couperose.
  11. Light blue protection: la niacinamide si è rivelata estremamaente efficace, con una riduzione del 23%, anche nel limitare i danni da luce blue (ossidazione e macchie scure), un fenomeno che ci interessa sempre di più, visto l’aumentare del tempo che passiamo davanti ad un monitor o un telefono. (test in vivo con 3% di niacinamide)

Come hai potuto leggere, una crema con niacinamide o un siero con niacinamide, sono praticamente indispensabili in tutte le beauty routine di chi desidera una pelle curata e con un aspetto sano e compatto.

Come usare la niacinamide:

Come accennato prima, i cosmetici con niacinamide, possono essere utilizzati tutto l’anno, senza limitazioni di periodo, non essendo fotosensibilizzanti.

Il nostro consiglio è di utilizzarli mattina e sere, includendoli nella tua beauty routine, o sostituendo quella attuale.

Per un effetto booster, puoi tranquillamente abbinare la crema niacinamide con il siero niacinamide, oppure se la tua pelle ha esigenze particolari, con il siero più indicato per il tuo tipo di pelle.

Puoi anche abbinarla senza timore ad altri prodotti, per esempio se hai una pelle impura, puoi utilizzare un perfezionatore cutaneo a base di acido salicilico, prima della crema alla niacinamide e del siero, l’effetto ti sorsprenderà.

Se invece hai una pelle asfittica, puoi decidere di sostituire il siero niacinamide con un siero all’acido ialuronico, otterrai sicuramente tutta l’idratazione di cui ha bisogno la tua pelle.

Se invece desideri un booster anti-rughe, utilizza al mattino crema e siero con niacinamide, e alla sera sostituisci il siero con un contenente retinolo, fai attenzione però a non usare il retinolo nei mesi più caldi o senza una crema con un buon Spf, a differenza della niacinamide è un prodotto foto-sensibilizzante.

Il nostro siero niacinamide preferito

Se sei alla ricerca di un siero niacinamide, ultra performante e funzionale, ecco il nostro consiglio:

Siero Niacinamide 5% Pro-Age di Assenza

È un siero dalla texture leggera, facile da applicare e di veloce assorbimento, dopo un leggero massaggio penetra in pochi secondi senza appiccicare. Mentre gli attivi lavorano in profondità nel tempo, rendendo la pelle più elastica sin dalla prima applicazione.

Siero Niacinamide 5% Pro-Age Assenza

L’obbiettivo di questo siero e’ quello di agire contro i tre segni dell’invecchiamento cutaneo:

-perdita di elasticità e compattezza ( causa delle rughe)

-perdita di luminosità

-comparsa di discromie ( iperpigmentazione)

Questo siero nasce dopo aver selezionato moltissime pubblicazioni e studi di settore, alla ricerca delle migliori materie prime per creare una sinergia efficace e ultra performante.

Gli attivi sono stati inseriti nelle percentuali funzionali, raccomandate e testate.

Cosa trovi nel siero naicinamide Assenza:

Niacinamide 5% : azione antirughe e ristutturante cutaneo. 

La Niacinamide, nota anche come derivato della Vitamina B3 (niacina) e’ uno degli attivi cosmetici più interessanti ed utilizzati negli ultimi anni grazie alla grande efficacia e versatilità.

Nei prodotti anti age viene utilizzato principalmente per le sue prerogative di antirughe e ristrutturante cutaneo, infatti un suo derivato, il NAD ( Nicotinamide Adenina dinucleotide) un coenzima di ossidoriduzione, prende parte a diversi meccanismi di protezione cutanea migliorandone la struttura e diminuendone la disidratazione.

Diversi studi scientifici hanno mostrato in pannel su volontari un notevole miglioramento visibile della cute dopo 8-12 settimane di trattamento con un prodotto contenete il 5% di niacinamide comparato con un placebo ( un cosmetico identico senza Niacinamide).

In particolare gli studi rivelano:

Una visibilmente migliorata stuttura cutanea

La perdita di idratazione migliora del 2%

Aumentano le Ceramidi presenti sulla cute del 34%

Aumentano gli acidi grassi liberi del 67%

Stimola la differenziazione dei cheratinociti aumentando quindi il ricambio cellulare

Una diminuzione dei segni dell’età:

Diminuzione dell’iperpigmentazione del 23%

Aumenta visibilmente la luminosità ed il tono cutaneo

Migliora visivamente l’aspetto delle rughe sottili e pesanti.

Il peptide Carnosina: elasitictà e difesa del collagene

Uno dei primi segnali dell’invecchiamento cutaneo e’ la perdita di elasticità.

In generale, a partire dai 35-40 anni, la sintesi di collagene (la struttura elastica della nostra cute)  si riduce, mentre aumenta la sua degradazione.

La degradazione del collagene avviene principalmente a causa di una reazione detta di GLICAZIONE tra il collagene e il glucosio che irrigidisce la struttura molecolare del collagene.

Macroscopicamente, man mano che la reazione prosegue ci accorgiamo che la cute perde tono,compattezza e non risulta piu’ in grado di aderire perfettamente alle forme del nostro viso.

Si formano le prime rughe.

Come possiamo contrastare la reazione di glicazione del collagene?

Attraverso un peptide, la Carnosina, che “sequestra” il glucosio prima che questo reagisca con il collagene.

La Carnosina svolge anche una seconda importante attività, essendo un potente antiossidante e anti pollution, previene i danni causati al collagene dalle radiazioni solari, soprattutto di UV, IR e luce blu, fornisce insomma uno schermo riparatore ai danni causati alla nostra cute dall’ambiente esterno.

Allantoina: delicato cheratolitico e lenitivo.

L’allantoina aiuta la naturale desquamazione dello strato corneo e aumenta la levigatezza cutanea in modo naturale.

L’effetto cheratolitico e il conseguente veloce ricambio cellulare migliorano visivamente sia la luminosità che le discromie cutanea date dall’avanzare dell’età.

L’effetto idratante invece deriva dalla sua capacità di aumentare l’acqua legata la matrice intercellulare e cheratinica, ammorbidendo così la pelle e rendendola più sana.

L’effetto lenitivo, anti-irritante e protettivo della pelle è dovuto alla capacità dell’allantoina di formare complessi con molti agenti irritanti e sensibilizzanti della cute neutralizzando il loro potere.

L’allantoina migliora, inoltre, la proliferazione delle cellule epidermiche, favorisce la rigenerazione delle cellule danneggiate dell’epitelio e accelera la guarigione delle lievi ferite.

Urea e Betaine: due attivi mirati all’ idratazione

L’Urea, rappresentando circa il 7% del NMF (Natural Moisturising Factor / Fattore Idratante Naturale), può essere definita una molecola fisiologica.

La percentuale di Urea nell’NMF decresce con l’età.

Nei prodotti per uso topico in concentrazioni sino al 10% svolge azione idratante e vellutante (lisciante) che si esplica attraverso un aumento del contenuto di acqua nello strato corneo.

La Betaina, attivo naturale derivato dalla canna da zucchero, è un potente osmolita, aiuta cioè le cellule cutanee a mantenere un equilibrio osmotico, quindi a regolare la perdita d’acqua, sulla cute svolge il ruolo di regolatore dell’idratazione cutanea. La sinergia tra questi due attivi crea un perfetto booster di idratazione cutanea.

Avenantramide: la sensibilità.

Spesso con l’età si assiste alla comparsa d fenomeni acuti legati all’aumento della sensibilizzazione cutanea.  L’eruzione cutanea acuta a breve termine di solito scompare entro pochi giorni. Eruzioni cutanee pruriginose moderate si riferiscono a reazioni allergiche, punture di insetti, orticaria. L’eruzione cutanea a lungo termine (cronica) dura invece diverse settimane. Questa è strettamente legata a secchezza e dermatosi e porta alla formazione di piccoli graffi che causano cambiamenti secondari della pelle come:

Escoriazione: abrasioni della pelle causate da graffi o sfregamenti

Lichenificazione: ispessimento dell’epidermide dovuto a graffi cronici.

Come dicevamo sopra, spesso l’eruzione cutanea a lungo termine e’ associata all’aumento dell’età e si presenta in pelli mature, associata a secchezza e rossore. Il processo di eruzione cutanea si innesca attraverso un fattore esterno che disturba la normale attività cutanea (stress, inquinamento, detersioni aggressive..) viene attivato attraverso un rilascio istaminico da parte della cute che sfocia nella produzione di arrossamento e prurito. Gli scienziati hanno evidenziato come un derivato dell’avena sativa ha la capacità di bloccare il rilascio istaminico e quindi fermare il fenomeno. Questo derivato si chiama Diidroavenantramide D, il suo omologo sintetico ha inci name (Hydroxyphenyl Propamidobenzoic Acid). Nelle nostre formulazioni e’ stato inserito in percentuale efficace (la percentuale utilizzata negli studi di attività in vivo). Questo attivo si e’ dimostrato:

– nelle eruzioni cutanee acute diminuire del 39% il fenomeno in 30 minuti

-nelle eruzioni cutanee a lungo termine diminuire il fenomeno del 62% in 2 settimane.

Se hai domande o curiosità scrivile nei commenti, oppure contattaci tramite facebook o instagram

 

Condividi il post

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here