pelle sensibile

PELLE SENSIBILE E COUPEROSE

Le pelli sensibili e couperosiche risultano molto più soggette alle alterazioni causate dai seguenti fattori: età, sbalzi di temperatura, stress, luce solare e i primi freddi…

La pelle sensibile, fragile e iper-reattiva è caratterizzata da grana fine e delicata, da una certa “irritabilità” e sensazione di “pelle che tira”, da pizzicore e tendenza alla secchezza con screpolature ed arrossamento. L’arrossamento, chiamato in gergo tecnico flush o eritema, è il primo segno evidente della pelle sensibile.

Il rossore che vediamo è dato dall’alterazione del sistema difensivo e protettivo della pelle con conseguente vasodilatazione del microcircolo dermico, molto più elevato del normale.

In giovane età questo si traduce con un rossore transitorio tipico della pelle sensibile ma, con gli anni, a causa della continua vasodilatazione del microcircolo, i capillari perdono la loro elasticità e rimangono permanentemente dilatati, determinando l’aggravamento dell’eritema ossia l’eritrosi che si manifesta con un rossore cronico e non più transitorio.

L’eritema e l’eritrosi coinvolgono il microcircolo capillare e sono quasi sempre associate a couperose.

COUPEROSE

Con il termine couperose si identifica, quindi,  la dilatazione permanente di arteriole e venule che sono i “pre-capillari” ossia i vasi più grandi da cui si diramano i vasi più piccoli: i capillari.

Alla vista appaiono come dei “piccoli fili” rosso/violacei che in gergo tecnico si chiamano teleangectasie.

Le teleangectasie sono visibili ad occhio nudo proprio perché sono più grandi dei capillari, e per tale motivi non è proprio corretto parlare di capillari dilatati ed ancora meno “rotti”.

La couperose e l’eritrosi sono alterazioni della circolazione che si manifestano come aggravamento della pelle sensibile, nel corso degli anni, dovuto alla ripetuta vasodilatazione a cui sono sottoposti i capillari.

Per semplificare, immaginate una giovane di 20 anni con la pelle sensibile (guance e zigomi con eritema) che dopo i 40 diventa couperosica (eritrosi e teleangectasie), ciò che è accaduto è che per 20 anni vari sistemi, come il circolatorio e l’immunitario, sono stati costretti a fare un super lavoro, che ne determina anche un invecchiamento precoce.

Nei casi più importanti la couperose può aggravarsi in un’ulteriore stadio: la rosacea, chiamata anche acne rosacea ma, è bene specificare che non è correlata all’occlusione dei follicoli pilo-sebacei.

Tale dermatosi si manifesta con eritrosi, couperose, papule, pustole, a volte noduli, e può essere di diversa gravità.

I trattamenti estetici ed i cosmetici contribuiscono a migliorare i disagi tipici di questo tipo di pelle, con azioni mirate, a lenire il rossore cutaneo, idratare, modulare la risposta immunitaria, vasoproteggere…

Senza dimenticare che questo tipo di pelle è iper-reattiva, e come tale lo è anche a certe sostanze contenute nei cosmetici…

Se vuoi scoprire la linea dedicata alle pelli sensibili di byothea clicca qui:

LINEA PELLI SENSIBILI BYOTHEA